5 consigli per la sicurezza informatica della tua azienda

In questo articolo diamo innumerevoli consigli per salvaguardare la sicurezza informatica della propria azienda. Progettando o verificando una rete aziendale si è sempre orientato alla sicurezza, efficienza e ridondanza. Alcuni elementi nel progetto di una rete rimangono per molto tempo invariati, altri elementi invece necessitano di una costante manutenzione e aggiornamento per garantire i massimi livelli di sicurezza.

Da qui si evince quindi che un tassello fondamentale nella sicurezza IT è la manutenzione preventiva. 

Quali sono i principali pericoli e come predisporre un adeguato livello di protezione dei dati?

Come implementare un piano di adeguamento alle leggi di Data Protection e quali misure adottare per la sicurezza di reti fisse e mobili?

1) Quali sono i comportamenti suggeriti da adottare per salvaguardare la sicurezza della rete? 

  • La scelta di un buon antivirus e anti-malware. A prescindere dalla quantità di computer che utilizza un’azienda in connessione ad Internet, essa ha bisogno di una protezione contro virus e malware installato su ogni apparecchio. Già un semplice programma antivirus, spesso anche gratuito, è in grado di bloccare la maggior parte delle minacce. Tuttavia, bisogna tenere presente di effettuare un monitoraggio costante per rendere il software efficace.
  • I costanti aggiornamenti: Gli aggiornamenti del sistema operativo e del firmware sono importante sia per la ottimizzazione delle prestazioni sia per “chiudere” eventuali buchi per potrebbero permettere un’intrusione nel PC. Si consiglia di far effettuare gli aggiornamenti da persone dedicate alla manutenzione della rete per garantire che il lavoro venga fatto in modo conforme e senza eventuali conseguenze negative..
  • Scansione e filtri per E-mail e Web: L’importanza d’utilizzo di software per la ricerca di malware sui PC è ormai noto. Ma esistono sistemi che possono bloccare software maligni già prima che si insidino nel computer. Fondamentale quindi per garantire la sicurezza della rete è la scansione delle E-mail e i filtri dei siti web. In questo modo di monitora in tempo reale gli allegati delle mail, i messaggi e i siti che potrebbero contenere virus. Gli amministratori possono, nello stesso tempo, mettere dei filtri web che bloccano solo determinati siti.

2) Controlli eseguiti dall’interno e/o dall’esterno

  • La stesura di procedure e policy: La scrittura di linee guida o procedure che regolamentano l’utilizzo della rete dovrebbe entrare nelle best practice di sicurezza IT di ogni azienda. La policy fornisce tra l’altro le informazioni sulle azioni permesse, compresi i siti utilizzabili e non. Le procedure invece disegnano i compiti e comportamenti nel caso di incidente (intrusione, virus, Data Breach etc.) e regola l’accesso alla rete da parte di utilizzatori esterni. Questi documenti servono a indurre ogni dipendente ad un comportamento corretto e per evitare gesti rischiosi per la rete aziendale. Aumentano notevolmente la sicurezza informatica della rete aziendale.
  • Eseguire l’audit: per garantire il massimo livello di sicurezza e fondamentale la progettazione di un ambito sicuro sin dal principio. Tuttavia, non tutte le condizioni iniziali rimangono per sempre invariati. Quindi occorre implementare almeno un audit annuale che garantisce il controllo dello stato attuale, mette in evidenza eventuale problematiche e indica miglioramenti. Tale processo aumenta la consapevolezza di tutto il personale coinvolto oltre a garantire a tutto l’ambiente una maggiore sicurezza.
  • I Backup regolari e frequenti: Altrettanto importante sono i Back up regolari che comprendono tutte le informazioni inclusi le configurazioni dei device e le versioni del firmware. In questo modo garantiamo il recupero dei dati in caso di perdita. Ma va ricordato che il Backup deve essere sempre protetto e criptato su un sistema sicuro e con accesso limitato, al fine di garantire che i dati sensibili non siamo a disposizione di tutti.  

3) Controlli tra sistemi e documenti

  • L’utilizzo di Firewall: Una parte importante nella progettazione di una rete aziendale sono i Firewall. Ed ecco un tassello della rete cha ha bisogno di una regolare manutenzione per garantire un funzionamento ottimale. Durante il processo di manutenzione si ha l’occasione inoltre di rimuovere vecchie regole, vecchi utenti e configurazioni. 
  • La scansione della sicurezza di rete: La scansione della rete è esattamente ciò che fa un Hacker prima di attaccarla. E cosa fa la scansione? Invia una richiesta ai server attraverso ogni possibile percorso e quando un server risponde, è possibile sapere quale servizio, in quanto tempo ha risposto. Si ottiene inoltre, analizzando un po’ più in profondità le informazioni se si tratta di un server web e di che tipo e versione di server si tratta. Quindi sarà poi possibile valutare le vulnerabilità e porre rimedi a possibili attacchi, garantendo la sicurezza informatica della rete aziendale.
  • Il controllo delle procedure: La revisione periodica delle linee guida assicura la coerenza e l’allineamento tra la documentazione e la realtà. Poiché le tecnologie in un’azienda possono essere in continuo cambiamento, anche le policy sono soggette a cambiamenti frequenti.  
  • I sistemi di crittografia: la tutela della privacy dei dati sensibili o riservati si basa generalmente sui sistemi di crittografia end-to-end. Tali sistemi sono progettati per mantenere le informazioni inaccessibili all’esterno della rete aziendale. 

4) Verifiche e analisi costanti

  • Il controllo dei sistemi: In genere si focalizza i lavori di controllo sui server e le loro configurazioni. Includendo ogni domain service come Active Directory e gli account di ex dipendenti che non devono più avere accesso alle risorse aziendali. Da non dimenticare la sostituzione di hardware vecchia e l’aggiornamento di vecchi sistemi operativi.
  • VPN: Si tratta di una tecnologia che permette l’utilizzo di protocolli cifrati per il traffico in entrata e in uscita permettendo lo scambio sicuro di dati e informazioni. Nello stesso tempo rende le attività in rete invisibili, impedendo ai non autorizzati l’accesso o monitoraggio.
  • Il controllo della rete: con questo procedimento si pone l’attenzione su ogni singolo dispositivo che è collegato alla rete e alle sue impostazioni. Il controllo degli aggiornamenti di firmware e dei programmi operativi come Windows è fondamentale. Va raccomandato inoltre il controllo delle regole del firewall, almeno una volta all’anno. Per tenere al meglio sotto controllo le singole verifiche si consiglia di tenere un registro.
  • Il Penetration Test: una sofisticata procedura che permette di verificare se la rete informatica è affidabile. Attraverso una serie di test approfonditi viene stabilito se ci sono falle, bug, carenze di sicurezza e individuate le vulnerabilità stabilendo come aumentare il livello di protezione.
  • Rilevamento e prevenzione: L’implementazione di sistemi per prevenire e rilevare intrusioni nella rete servono a controllare in tempo reale il traffico ad ogni livello di comunicazione. 
  • Analisi dei log: Per controllare lo stato di un server servono i file log. Tali log contengono messaggi relativi al sistema, compreso il kernel, i servizi e le applicazioni in funzione. Una delle principali necessità per le aziende è sempre stata l’aggregazione dei file log che provengono da diversi server. Tale aggregazione permette la consultazione da un’unica postazione oltre a rispondere e ricostruire gli incidenti di sicurezza. 

5) Un progetto completo tra sistemi e risorse

  • La creazione di documentazione: la documentazione a sé non costituisce una misura di sicurezza, tuttavia rende molto più facile e tempestivo l’accesso alle informazioni importanti. Una buona documentazione include:
    • lo schema della rete
    • le regole che impattano sulla rete
    • i dati di contatto dei fornitori di Hardware
  • La formazione: Tassello importante per garantire la sicurezza della rete aziendale è la formazione periodica del personale. Poiché i dispositivi vengono utilizzati dai dipendenti che, non istruiti, posso assumere dei comportamenti sbagliati o dannosi. 

Gli elementi chiave

Infine vanno ricordati alcuni elementi chiave per ottenere o mantenere una rete informatica aziendale sicura: la regolare manutenzione della rete e degli apparecchi permettono una performance a massimo livello. Se viene trascurata la manutenzione, la vulnerabilità della rete aumenta inevitabilmente, ciò causerà problemi di sicurezza con indisponibilità o perdite di dati e risorse. Il controllo degli accessi e il monitoraggio della rete aziendale permettono di avere una panoramica completa di tutti i dispositivi e dei dati in rete. 

La formazione del personale oltre le policy di accesso è il fattore più sensibile in un sistema di sicurezza della rete aziendale. 

Implementare una rete aziendale sicura o verificare la sua efficacia è un compito complesso.

Noi ti aiutiamo con competenza ed esperienza.